Bere poca acqua quali rischi si corrono
Pubblicata il 10/09/2014 in News e informazioni

Tutti sappiamo che bere un acqua pura è fondamentale per essere sempre in buona salute; molti riescono a consumare anche due litri al giorno di acqua, altri spesso si dimenticano perfino di bere ed il suo consumo si riduce esclusivamente ad un bicchiere a pranzo.

Sulla quantità di acqua che si dovrebbe assumere i dibattiti sono sempre aperti da parte degli esperti: c’è chi sostiene che una misura adeguata corrisponda a 8-9 bicchieri al giorno, chi perfino di più. Ma, in parole povere, cosa succede al nostro corpo se non riceve abbastanza acqua?

Ecco alcuni esempi di cosa potrebbe accadere:

1) si aumentano le proprie possibilità di soffrire di calcoli renali, di tumore al tratto gastrointestinale e urinario, si rischia di avere un attacco di cuore.

2) la mancanza di acqua riesce a rallentare il metabolismo. Una regola base per avere un metabolismo efficiente è quella di essere idratati.

3) senza una quantità sufficiente di acqua anche le azioni quotidiane più semplici richiederanno uno sforzo maggiore. La disidratazione restringe il cervello che necessiterà del doppio del tempo per svolgere le sue funzioni.

4) chi beve due bicchieri di acqua prima di mangiare è scientificamente provato che riesce ad assumere dalle 75 alle 90 calorie in meno a pasto, il che si traduce in una perdita di 5 chili in tre mesi.

5) chi non beve abbastanza sembra più vecchio e rugoso; l’acqua idrata la pelle, riempie le linee sottili e le rughe, dona un tono luminoso alla pelle.

6) le persone poco idratate si sentono spesso deboli e indifese, confuse, arrabbiate, depresse. La mancanza di acqua provoca repentini sbalzi di umore

7)bere un acqua di qualità aiuta a ridurre i problemi di calcoli ai reni


Commenti
Nessun commento!
Scrivi un commento
Nome


Email


Commento Note: HTML non tradotto!

Inserisci il codice nel box:

 
Spazio Acqua © 2017 - P.iva 01140670314