Incentivi statali e depuratore acqua ad uso domestico
Pubblicata il 02/04/2014 in News e informazioni

Con 249 voti a favore il Senato ha approvato il testo, tornato in terza lettura a Palazzo Madama. Il provvedimento, che riguarda l’efficienza energetica e le ristrutturazioni edilizie, non è stato modificato e sarà ora convertito in legge.

Come spiegano Viola Contursi e Sonia Ricci su Public Policy, dal 2014 si potrà quindi usufruire dei rimborsi se si effettuano interventi di adeguamento antisismico, di rimozione dell’amianto e di installazione degli impianti di depurazione delle acque contaminate da arsenico, oltre che  per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici.

Ecco i provvedimenti più importanti del decreto riportati da Public Policy.

DEPURAZIONE DELLE ACQUE Gli incentivi all’efficienza riguardano anche ‘l’installazione di impianti di depurazione delle acque da contaminazione di arsenico di tipo domestico, produttivo e agricolo nei comuni dove è stato rilevato il superamento del limite massimo di tolleranza stabilito’, ovvero ‘dove i sindaci sono stati costretti ad adottare misure di precauzione o di divieto all’uso di acqua per i diversi impieghi’. Anche questa detrazione fiscale verrà stabilizzata dal 31 dicembre 2013.

Effettua un analisi della tua acqua di casa, contattaci senza impegno per ricevere l'esperto di zona che analizzerà i paramentri della tua acqua di casa e ti aiuterà a scegliere il depuratore più adatto alle tue esigenze


Commenti
Nessun commento!
Scrivi un commento
Nome


Email


Commento Note: HTML non tradotto!

Inserisci il codice nel box:

 
Spazio Acqua © 2017 - P.iva 01140670314