Come riconoscere un acqua di qualità
Pubblicata il 02/04/2014 in News e informazioni

L’acqua è vita. Per tanto è fondamentale scegliere accuratamente l’acqua che decidiamo di bere. Ricerche riportano che ogni individuo, nell’arco della sua vita beve circa un quantitativo d’acqua pari a 600 volte il suo peso. Se scegliamo acque che hanno quantitativi di metalli pesanti o particelle inquinanti anche entro il limite tollerato dalla legge, dobbiamo prestare attenzione, perché a lungo andare risulterà comunque dannoso per il nostro organismo.

Basti pensare che il nostro organismo è composto al 70% da acqua e durante i primi mesi di vita, addirittura per l’80%.

 

In considerazione a quanto riportato, è fondamentale tenere presente alcuni dati che sono di vitale importanza per la nostra salute. Spesso sentiamo parlare di pubblicità sulle acque con paroloni incomprensibili, leggiamo le etichette, con nomi e  numeri di cui non conosciamo il significato; impariamo assieme a capire i dati di cui siamo circondati nel mondo dell’acqua.

I parametri da conoscere per essere sicuri di bere un acqua sana e pura dal nostro rubinetto di casa sono:

  • PH, misura l’acidità. Il ph deve essere neutro, ossia aggirarsi intorno a 7 che è il valore di legge consigliato, con un ph di questo valore, avremo un’acqua né acida né basica.
  • DUREZZA, con cui si misura il carbonato di calcio presente nell’acqua. È un parametro che si sente nominare spesso, perché delinea il sapore dell’acqua che beviamo. Più la durezza è bassa, più avremo un’acqua dolce, come ad esempio le oligominerali o quelle di montagna. Logicamente quelle più dure, con più calcare avranno un sapore più pesante.

 

  • NITRITI E NITRATI  sono altri due parametri molto sensibili, questo perché nel nostro Paese, troppo spesso il loro valore è ai limiti della legge. Sono elementi imputabili al ciclo dell’azoto ed anche alla fertilizzazione dei campi, per questo in certi casi possono dare effetti negativi sulla salute.
  • CLORURI E SOLFATI. Non si tratta di indicatori diretti della presenza di batteri ma possono essere influenzati dalla loro eventuale presenza. Il solfato si trova nella maggior parte dell'acqua naturale. L'origine della maggior parte dei composti di solfato è l'ossidazione dei minerali di solfito, la presenza di argille friabili, o gli scarti industriali. Il solfato è uno dei principali componenti dissolti della pioggia. Le persone non abituate a bere acqua ad elevati livelli di solfato possono andare incontro a disidratazione.

Molto spesso si è convinti, che se l’acqua che ingeriamo è molto dura e quindi con molto calcare, si rischia di arrivare ai calcoli renali, questo non è un pensiero corretto, difatti si è dimostrato scientificamente che sia un’ipotesi da escludere. L’acqua più dura ha semplicemente problemi di gusto per qualcuno, e porta a lungo andare a un danneggiamento per gli oggetti, ossia per gli elettrodomestici e le tubature di casa. Bere un’acqua più dura significa anzi assimilare una sostanza più ricca di sali e dal maggiore potere dissetante. La miglior cosa da fare sarebbe riuscire ad alternare la durezza dell’acqua, verso l’estate un’acqua più dura, più ricca di sali minerali che tendiamo a perdere durante la calura estiva, mentre per l’inverno un’acqua più dolce.

Prestiamo attenzione a ciò che beviamo, perché sempre di più in futuro l’acqua diverrà un problema, non solo quantitativo, ma anche qualitativo.

  • CONDUCIBILITA’ ELETTRICA: misurazione della capacità di un materiale a condurre una corrente . L'acqua ad elevata purezza ha una conducibilità elettrica estremamente bassa. In presenza di sostanze ionizzate o dissociate si verifica un aumento della conducibilità elettrica proporzionale alla loro concentrazione. La misura della conducibilità elettrica di un'acqua corrente, pertanto, permette di ottenere un’informazione circa il suo grado di mineralizzazione.

Con SpazioAcqua hai la possibilità di effettuare un analisi gratuita della tua acqua di casa e scegliere il tuo depuratore acqua ad uso domestico che più si adatta alle tue esigenze.

La durata della visita è di circa 30 minuti, dove un esperto della tua zona valuterà la qualità della tua acqua di casa e ti aiuterà sulla scelta.

Contattaci senza impegno!

 

 

 


Commenti
Nessun commento!
Scrivi un commento
Nome


Email


Commento Note: HTML non tradotto!

Inserisci il codice nel box:

 
Spazio Acqua © 2017 - P.iva 01140670314